Informazioni generali

  • Destinazione:
  • Durata:
    8 Giorni categoria standard

Itinerario completo della Giordania , in formula privata con automezzo e autista  .  

Partenze da Amman  date libere tutto L'anno. 8 giorni tra Amman Petra, Wadi Rum, Mar Morto. Parti anche tu per  questa interessante esperienza giordana tra archeologia, usi e i paesaggi incredibili e surreali.

8 giorni tra Amman Petra, Wadi Rum e Mar Morto. Un'interessante esperienza giordana che si articola tra archeologia, usi e costumi. Ma non solo: un susseguirsi di paesaggi incredibili quasi surreali tra il deserto il campo tendato , castelli e tramonti.

Itinerario di viaggio

Giorno

AMMAN ARRIVO

Accoglienza in arrivo all’aeroporto Internazionale Queen Alia di Amman, assistenza per le pratiche di ingresso nel Paese e partenza verso la capitale. Check-in in hotel, cena e pernottamento.
 

Giorno

AMMAN JERASH AJLUN AMMAN CITY TOUR- AMMAN

Dopo colazione si parte verso Jerash, la Pompei dell’Est. Si entra attraverso la Porta Monumentale Sud e ci si ritrova dentro una vera e propria città Romana. Si cammina nella Piazza Ovale circondata da colonne, si visitano il Teatro Romano e le Chiese Bizantine con la tipica pavimentazione a mosaico. Si passeggia lungo la strada principale di Jerash, chiamata Cardo, e si visita il Ninfeo. Vi stupirà l’acustica meravigliosa del teatro, palcoscenico del festival della musica di Jerash che si svolge qui ogni anno. Osserverete come i Romani furono capaci di costruire le colonne antisismiche della strada colonnata. Terminata la visita di Jerash, si parte verso Ajloun, un castello Islamico militare usato dale truppe islamiche di Saladino per proteggere la regione contro i crociati. Si fa poi ritorno ad Amman per esplorare la capitale, città anticamente chiamata Rabbat Ammoun; si visitano La Cittadella, le Rovine Romane e il Teatro Romano situato nel centro attivo del Vecchio Souq. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

Giorno

AMMAN MADABA NEBO STRADA DEI RE SHOBAK - PETRA

Dopo colazione si parte verso Madaba, dove si visita una delle chiese più spettacolari al mondo: la Chiesa di St. Giorgio con il suo pavimento decorato a Mosaico raffigurante la Mappa di Gerusalemme. Terminata la visita, si parte in direzione del Monte Nebo, il luogo dove Mosè venne sepolto. Se sarete fortunati e il cielo sarà limpido, potrete apprezzare una visuale straordinaria sulla Valle del Giordano, il Mar Morto e Gerico dall’altra sponda del fiume Giordano. Si continua poi verso la Strada dei Re per visitare ed il magnifico castello crociato di Montreal. Successivamente si prosegue verso Petra, per la cena ed il pernottamento in hotel.

Giorno

PETRA (giornata intera di visita)

Dopo colazione si parte verso Petra. Non esiste una visita completa della Giordania, senza visita della capitale dell’antico regno Nabateo, Petra. La città perduta di Petra, scavata interamente dall’uomo tra le montagne rosa-rosse, mette veramente a dura prova l’immaginazione umana. Le ricchezze naturali delle montagne qui si combinano con la cultura e l’architettura dei Nabatei, che lavorarono i loro teatri, templi, facciate, tombe, monasteri, case e strade proprio nella roccia rosa. Nessuna meraviglia nel sapere che l’UNESCO ha inserito la città nella lista del Patrimonio Mondiale! Si entra a Petra attraversando il Siq, una gola profonda e stretta, che porta al famoso monumento di Petra: al-Khazneh o il Tesoro. Potete riconoscerlo nella scena finale del film “Indiana Jones e l’ultima Crociata”. Ma il Tesoro è solo l’inizio: proseguendo la camminata, vedrete infatti centinaia di edifici scavati nella roccia ed erosi dal tempo con favolose pareti multicolori. Dopo la visita guidata del sito, tempo libero per visita autonoma e rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

Giorno

PETRA PICCOLA PETRA WADI RUM (02 H 4X4)

Dopo colazione si parte verso Piccola Petra. A differenza di Petra, nella quale i Nabatei vivevano e seppellivano i propri morti, Piccola Petra fu pensata per ospitare le carovane provenienti dall'Arabia e dall'Oriente, dirette fino in Siria ed in Egitto. Per permettere loro una sosta, dopo la traversata del Wadi Rum, i Nabatei scavarono prima delle piccole grotte nella roccia arenaria, arrivando poi a costruirne di grandiose, proprio per l’enorme numero di carovanieri che vi sostavano. Si prosegue poi verso il Wadi Rum, antico luogo di passaggio delle carovane che, cariche di merce preziosa, dalla penisola arabica si spostavano verso nord per raggiungere i porti del Mediterraneo. La sua bellezza è caratterizzata da montagne segnate dal tempo, da letti di antichi laghi oramai prosciugati e da altissime dune di color rosso intenso. In questi luoghi un ricercatore italiano, il professor Borzatti, ha ritrovato alcuni reperti del più antico alfabeto che si conosca, il Tamudico, che risale a 6.000 anni fa. Numerose inoltre sono le incisioni e le pitture rupestri scolpite nelle rocce della famosa “valle della luna”. Escursione in Jeep 4x4 per 2 ore. Sistemazione al campo tendato, cena e pernottamento sotto le stelle del Deserto.

Giorno

WADI RUM MAR MORTO

Dopo colazione, partenza in direzione del Mar Morto, il punto più basso della terra, con i suoi 423 metri sotto il livello del mare. Qualche ora di tempo libero sul Mar Morto, che si trova proprio sulla frontiera occidentale della Giordania. L’acqua salata ed insolitamente ricca di minerali, fanghi e sorgenti minerali termali, sono una vera e propria cura per il corpo e per lo spirito.  Cena e pernottamento in hotel.

Giorno

MAR MORTO AMMAN

Dopo colazione, partenza per Amman arrivo in hotel e tempo a disposizione .Cena e pernottamento in hotel.

Giorno

AMMAN PARTENZA

Dopo colazione, check out  camera e tempo a disposizione fino all'orario di trasferimento all’aeroporto internazionale Queen
Alia per la partenza.

Prezzo a partire da
€1022.00
(a persona)

Richiedi preventivo

Consigli Escursioni Aggiuntive

Betania + Cascate Termali di Ma’in (giornata intera)

Visita alla città di Betania, situata sulla collina naturale di Tell el Kharrar, dove è stata identificata, secondo numerosi testi dei pellegrini bizantini, la grotta in cui visse e operò Giovanni il Battista. La chiesa è stata infatti costruita intorno alla grotta dove è ancora oggi possibile visitare la fonte utilizzata da Giovanni per i battesimi.

Il villaggio di “Betania al di là del Giordano” è stato esplicitamente menzionato nella Bibbia sia da Giovanni 1:28 "Betania al di là del Giordano dove Giovanni è stato battezzato", che da Giovanni 10:40 il quale spiega come Gesù fuggì da Farisei ostili a Gerusalemme e "se ne andò di nuovo attraverso il Giordano al luogo dove Giovanni in un primo momento fu battezzato”. Dal punto di vista archeologico, Betania è un sito di grande importanza: le stupefacenti scoperte registrate a partire dal 1996 hanno portato alla luce vasi, monete e resti architettonici di un monastero bizantino del V secolo.

Terminata la visita di Betania, si parte in direzione di Ma’in, dove le sorgenti termali vengono sfruttate per le loro qualità terapeutiche e di svago da ormai migliaia di anni: sorgenti minerali d'acqua dolce, calda e ricca di solfuro di idrogeno e una cascata che si trova 264 metri sotto il livello del mare. Queste sorgenti, apprezzate sia dalla gente del posto che dai turisti, si trovano in una delle più belle oasi desertiche del mondo: per questa ragione migliaia di visitatori vengono ogni anno a bagnarsi nelle acque ricche di minerali di queste cascate ipertermali. Queste cascate, che traggono origine dalle piogge invernali sugli altipiani della Giordania, alimentano le 109 sorgenti calde e fredde della valle: l'acqua viene riscaldata fino a temperature di 63 gradi Celsius da una serie di fenditure laviche mentre scorre per la valle, prima di gettarsi nel fiume Zarqa.

Umm Qais (durata 6 ore)

Località in cui avvenne il famoso miracolo dei maiali di Gadara. L'omonima città è stata in passato un rinomato centro culturale: patria di molti poeti e filosofi classici, tra cui Teodoro, fondatore della scuola retorica a Roma, fu ribattezzata "nuova Atene" da uno di essi. Abbarbicata su una splendida altura sovrastante la Valle del Giordano e il Mare di Galilea, Gadara, oggi nota come Umm Qais, vanta splendide strade colonnate, una terrazza dal tetto a volta e le rovine di due teatri. Da questo luogo potrete approfittare della indimenticabile vista mozzafiato di tre nazioni diverse.

I Tre Castelli Del Deserto (4 ore circa)

Visita ai Castelli del Deserto Orientale: i Romani non erano affatto spaventati dal clima della zona desertica e costruirono una serie di fortezze lungo il confine della loro nuova provincia Araba. La maggior parte dei Castelli che si possono visitare oggigiorno sono stati costruiti dai Califfi durante il periodo degli Omayyadi. Alcuni sono decorati con raffinati mosaici, affreschi, sculture in pietra, stucco e illustrazioni. Questi Castelli del Deserto rappresentano una testimonianza silenziosa e impressionante della ricca storia della Giordania. Si visitano in particolare tre dei Castelli del Deserto meglio conservati nei secoli: Qasr al-Kharaneh è il più grande e riccamente decorato Castello degli Omayyadi in Giordania, è una grande fortezza quadrata, circondata da mura con torri circolari su ogni lato. Si visita poi Qusayr Amra, le cui pareti ed i soffitti interni sono ricoperti da vivaci affreschi e due delle sue stanze sono pavimentate con mosaici colorati. Ed infine visita a Qasr al-Azraq, il castello costruito in basalto nero.